Babywearing istintivo, l’importanza di portare i bambini con la fascia

Babywearing www.uncaldoabbraccio.com

Il ‘portare’, un modo naturale di stare con i propri bambini e di iniziare con loro il  viaggio della vita.

Il primo bisogno del neonato è quello di sentirsi rassicurato, protetto e contenuto – a contatto con il corpo, il cuore e l’odore della mamma continua il suo viaggio iniziato nel ventre materno. Una volta indossato piange meno, cresce sano, forte e più indipendente, ha uno sviluppo armonico del movimento e del linguaggio, dorme meglio, è meno soggetto a coliche e reflusso.

I genitori che ‘portano’ sono più felici, tranquilli e sicuri perché riescono a capire meglio il bambino e a fondersi in un intenso rapporto di fiducia. Inoltre è più facile spostarsi, allattare ovunque a richiesta, svolgere i lavori domestici e seguire i bambini più grandi, e per i papà è più facile costruire un legame molto profondo con il figlio.

Vuoi portare il tuo bambino?

Il corso di  babywearing istintivo  è un accompagnamento individuale o di gruppo per imparare a ‘portare’ e per non riporre il sogno della fascia o di altri supporti nel cassetto. La solitudine e la paura di sbagliare inducono ad arrendersi alla prima difficoltà. L’insegnamento vi aiuterà ad affrontare i dubbi e le incertezze per ‘portare’ il bambino con sicurezza ed entusiasmo e vivere il portare come momento di incontro con altri genitori portatori. Durante il corso i genitori impareranno trucchi e tecniche per ascoltarsi e ascoltare il proprio bambino: dal respiro, alla musica, al movimento.

La scelta del supporto è soggettiva, dunque non esiste il migliore ma invece il più adatto per sé e dove far crescere il proprio bambino.

Corso tenuto da:

Irene Caputo consulente certificata babywearing presso il ‘ Babywearing Center’ Amsterdam

 

Per info e prenotazioni contattare Irene 340 9817475

Servizio di fascioteca:

La fascioteca è un punto di incontro dove i genitori possono visionare le fasce o altri supporti e, in seguito al percorso di ‘babywearing istintivo’, tenuto da Irene Caputo, prenderne (se necessario) una in prestito/noleggio, in modo da lasciare la possibilità di sperimentare nel quotidiano, per un periodo di tempo determinato, pregi e difetti delle fasce o altri supporti.

Fascioteche in rete sono attive nelle seguenti zone:

Olistica Salus – Via San Gennaro 28  – Osimo (AN)

Acqua Madre – Via Roma 362 –  Macerata

Shaktyoga Club – Via Scrima 81 – Ancona

Ludoteca Camerino Il Fantabosco – Via Madonna Delle Carceri 14 – Camerino (MC)

 

 

 

 

Consulta i nostri articoli:

http://uncaldoabbraccio.blogspot.it/2016/01/rete-fascioteche-uncaldoabbraccio.html

http://uncaldoabbraccio.blogspot.it/2015/05/come-scegliere-un-supporto-per-portare.html

http://uncaldoabbraccio.blogspot.it/2013/10/esperienza-di-vita-sul-portare.html

 

 

5 thoughts on “Babywearing istintivo, l’importanza di portare i bambini con la fascia

  • 31 ottobre 2016 at 13:04
    Permalink

    grazie mille ad Irene, che e’ venuta ad illustrarci il portare in fascia, con grazia e professionalita’.
    grazie per le risposte, le spiegazioni e la pratica di legatura… adesso manca solo la bestiola!
    :o)
    un abbraccio forte,
    silvia

    Reply
  • 2 novembre 2016 at 16:24
    Permalink

    ho conosciuto Irene quando mia figlia era ancora in pancia, mi ha insegnato la prima legatura, quella che avrebbe accolto mia figlia. Il portare è andato al di là delle mie aspettative..mi ha anche aiutata a superare il trauma del cesareo…
    Poi è arrivato il momento di passare Giada sulla schiena, ed Irene mi è stata veramente di grande aiuto nel farmi superare la paura di metterla sulla schiena.
    Oltre ad accompagnarci nel nostro percorso di babywearing, Irene ci ha fatto conoscere altre mamme e bimbi grazie a delle attività da lei organizzate, ne è nato un bel gruppetto di mamme ed ogni tanto ci incontriamo per passare un pomeriggio insieme.
    Oggi mia figlia ha quasi 20 mesi…guardare i suoi occhi illuminarsi quando mi vede prendere una fascia non ha prezzo…sentirla abbandonarsi sulla mia schiena è una sensazione da togliere il fiato.
    Mamma Alessia

    Reply
  • 2 novembre 2016 at 17:27
    Permalink

    Portare é un contatto profondo, rende più consapevoli della genitorialità ed é l’espressione più manifesta della esogestazione
    Inoltre porta con sé un aspetto ludico e un innegabile senso pratico.

    Reply
  • 2 novembre 2016 at 18:22
    Permalink

    Ho iniziato a portare con la fascia elastica, ma poco e poi quando il mio gnometto è diventato più pesantino ho dovuto imparare a portare dietro, ed lì che ho conosciuto l’associazione. Irene è stata un’insegnante bravissima e molto preparata, che mi ha aperto le porte di un mondo fantastico che io solo lontanamente immaginavo. Portare il proprio piccolo addosso, rassicurarlo, sentire il suo respiro farsi pesante per poi addormentarsi è una sensazione che ti colma il cuore di amore. Inoltre grazie all’associazione ho conosciuto altre mamme che come me si sono avvicinati a questo mondo e ne sono stata molto felice. Infine ho trovato molto utile ed interessante anche il corso di massaggio bioenergetico di E. Reich, è stata un’occasione in più per rafforzare il legame con il mio cucciolo.

    Reply
  • 12 novembre 2016 at 11:37
    Permalink

    Ho iniziato a portare il mio cucciolo nelle prime settimane di vita , mi ero autodocumentata prima della nascita ottenendo informazioni per lo piu pratiche ed alcune anche scorrette , ma mancava qualcosa , mancava l’ aspetto emozionale , avevo bisogno di ascoltarmi e di essere accompagnata in questa esperienza da qualcuno competente dal punto di vista tecnico pratico e non solo .Irene ci ha sostenuti in tutto con esperienza , empatia e profonda intelligenza ….noi la considereremo sempre un affetto speciale xche con lei abbiamo condiviso momenti unici . Auguro a tutte le mamme che ne sentano il bisogno di fare l’ esperienza del portare i propri cuccioli perché scalda veramente tanto il cuore .

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *